Disposizioni inerenti Coronavirus e donazioni

23 Aprile 2021 Novità

Disposizioni generali di idoneità alla donazione

In questa delicata fase di ripresa delle normali attività sanitarie e non, la nostra Associazione è chiamata a continuare a dare il proprio importante contributo al sistema trasfusionale che, in questo periodo, ha ripreso a pieno ritmo le proprie attività.

AVIS Provinciale Bergamo invita pertanto tutti i donatori idonei a presentarsi presso i centri di raccolta Avis per la loro donazione, previa prenotazione dell’appuntamento.

Gli aspiranti donatori o i donatori che da oltre 12 mesi non hanno donato od eseguito esami devono prenotare l’accesso chiamando il numero 035.342222, dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.00, il sabato dalle ore 8.30 alle ore 11.45.

È comunque vietato a chiunque non abbia appuntamento l’accesso alle sedi di raccolta (ad eccezione dei donatori che hanno ricevuto comunicazione della necessità di ripetere un esame). Permane il divieto di ingresso per gli accompagnatori.

  • È obbligo di indossare una mascherina chirurgica o con livello di protezione superiore (senza valvola).
  • È vietato presentarsi nelle sedi di raccolta indossando mascherine di stoffa comunitarie, pur a norma.

Ti chiediamo a tal fine di rispettare le normative da sempre in essere ai fini della idoneità alla donazione ed ancor più pressanti in questo delicato momento e quindi di non presentarti a donare e di non prenotare la donazione né accedere al centro di raccolta per esami se:

  • Hai presentato sintomatologia febbrile negli ultimi 14 giorni, ti ricordiamo inoltre a tutela della tua salute e dei tuoi familiari che una delle misure di diagnosi precoce e prevenzione contagio è il controllo frequente della temperatura corporea, che ti preghiamo di verificare anche e soprattutto in prossimità della tua presentazione nella sede AVIS;
  • Hai o hai avuto negli ultimi 14 giorni anche un banale raffreddore, mal di gola, tosse (anche senza febbre) od altra sintomatologia similinfluenzale;
  • Sei entrato a contatto stretto e ravvicinato, compresi contatti  basso rischio , negli ultimi 14 giorni con persone quarantenate per tampone Covid19 positivo  e/ se, per tale motivazione, sei in isolamento domiciliare;
  • Se sono trascorsi più di 12 mesi dall’ultima donazione e/o esami e se non hai rispettato l’intervallo donazionale cogente.

Ti informiamo che all’atto della presentazione nella sede Avis verrai sottoposto a controllo della temperatura corporea (termoscanner presente all’ingresso delle sedi di raccolta) e/o con termometro digitale non da contatto.

Si precisa che in caso ti fossi stato sottoposto a misure di isolamento domiciliare da parte di ATS per qualsiasi motivazione (contatto stretto anche a basso rischio con soggetti COVID positivi, positività personale di tampone, ecc.) secondo le recenti disposizioni legislative, fino ad esecuzione del test devi rispettare l’isolamento domiciliare e potrai accedere alle sedi AVIS solo esibendo liberatoria della ATS che ti svincola dall’obbligo di isolamento domiciliare.

Precisiamo inoltre che, i cittadini che si fossero sottoposti privatamente a test sierologici per SARS CoV-2 con prelievo di sangue e fossero risultati positivi al test hanno obbligo di programmare il tampone naso faringeo per la ricerca del virus e pertanto potranno essere ammessi alla donazione solo esibendo referto di tampone negativo.

Ti ricordiamo inoltre l’importanza di dare comunicazione alla segreteria sanitaria di AVIS, chiamando il numero 035.342222 dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.00, il sabato dalle ore 8.30 alle ore 11.45, di eventuale sintomatologia febbrile che subentrasse a distanza di 14 giorni da una donazione.

AVIS assumerà ogni misura cautelativa necessaria che verrà comunicata alle Istituzione Sanitarie preposte, a tutela dei donatori, degli ammalati da trasfondere e del personale che lavora nelle sedi di Raccolta.

Regole per accesso e permanenza nei Centri di raccolta AVIS

Ti preghiamo di presentarti per la donazione rispettando l’orario di appuntamento munito di mascherina chirurgica monouso o con livello di protezione superiore (senza valvola). È vietato l’accesso con mascherine di stoffa comunitarie, pur a norma) a protezione delle vie respiratorie correttamente indossata ad integrale copertura di naso e bocca e, per evitare affollamenti, di presentarti senza accompagnatori ai quali è vietato l’accesso.

Per evitare rischi di affollamento all’interno dei locali Avis, ti chiediamo di accedere al centro di raccolta con massimo 5 minuti di anticipo rispetto all’orario effettivo di prenotazione. Qualora dovessi arrivare al centro con maggiore anticipo rispetto all’orario di prenotazione di preghiamo di attendere all’esterno della struttura.

Durante la permanenza nei nostri centri di raccolta ti invitiamo a mantenere le distanze di sicurezza (almeno 1 metro) dall’utenza e dal personale Avis. Laddove per l’espletamento di particolari attività sanitarie si rendesse necessario un contatto ravvicinato con il personale Avis, ti preghiamo di voler seguire le eventuali indicazioni impartite da quest’ultimo.

Nei locali Avis sono a tua disposizione alcune postazioni con gel idroalcolico per la disinfezione delle mani. Ti informiamo inoltre che i locali Avis vengono quotidianamente sottoposti ad attenta attività di sanificazione e che tutti i dispositivi con cui entrerai in contatto vengono costantemente sanificati ad ogni utilizzo dal nostro personale.
Durante la tua permanenza ti chiediamo gentilmente di non abbandonare rifiuti di qualsiasi genere e di utilizzare i numerosi contenitori a disposizione per la raccolta differenziata. Qualora dovessi gettare cerotti, fazzoletti, mascherine usate o guanti monouso, ti chiediamo gentilmente di rivolgerti al personale di sala prelievi che provvederà a smaltirli negli appositi contenitori dei rifiuti speciali.

Viaggi all’estero

Per viaggi all’estero, attenersi alle ultime disposizioni del DPCM e in caso di tampone obbligatorio, esibirlo all’atto del colloquio pre-donazionale.

Donazione e vaccino covid

Per maggiori informazioni, clicca qui

Mobilità dobatori per donazioni sangue intero e plasma nei centri di raccolta Avis Provinciale Bergamo

Si informano tutti i donatori che avessero prenotato la loro donazione presso i centri di raccolta Avis della Provincia di Bergamo e che dovessero recarsi presso gli stessi con propri mezzi che, qualora venissero sottoposti a controlli della viabilità a cura delle forze dell’ordine ed in caso i DCPM lo richiedessero , potranno autodichiarare alle stesse che si stanno recando presso il centro di raccolta di Avis Provinciale Bergamo o presso le sue articolazioni organizzative di Calcinate, Clusone, Gazzaniga, Ponte S. Pietro, Romano di Lombardia, Sarnico, San Giovanni Bianco, Trescore Balneario, Zingonia.

L’autodichiarazione deve essere redatta sull’apposito modulo predisposto dal Ministero dell’interno.

Il donatore deve barrare la casella “altri motivi ammessi dalle vigenti normative…” e specificare “donazione di sangue/plasma presso l’unità di raccolta di….”

Si informa che a seguito della donazione verrà rilasciato ad ogni donatore idoneo certificato attestante l’attività svolta presso il centro di raccolta Avis da poter eventualmente esibire alle autorità in caso di controlli successivi durante il viaggio di rientro alla propria abitazione valido solo ai fini dell’attività donazionale.

–> CLICCA QUI PER SCARICARE LA DICHIARAZIONE

 Ringraziandovi per la collaborazione e per la generosità che state accordando ad Avis anche in questo periodo complesso, vi porgiamo i nostri più cari saluti.