FAQ

Sì, possono donare le persone:

  • di età compresa tra i 18 e 60 anni (i donatori periodici possono invece donare fino a 65 anni il sangue intero e fino a 60 plasma.
  • oltre i 65 anni solo a giudizio del medico Avis e non oltre i 70 anni);
  • di peso corporeo superiore a 50 chili;
  • con pressione arteriosa sistolica tra i 110 e 180 e diastolica tra i 60 e i 100;
  • con stato di salute buono;
  • che non hanno comportamenti a rischio trasfusionale.

Chi desidera diventare donatore deve effettuare la prenotazione: una volta convocato in loco dovrà effettuare degli accertamenti sanitari preliminari (Visita d’idoneità).

La visita per l’idoneità del donatore consiste in tre step:

  • Visita medica e colloquio con il medico;
  • Esami del sangue:
    • Controllo per le principali infezioni a trasmissione con il sangue (epatite B, epatite C, AIDS, sifilide) e funzionalità del fegato (transaminasi ALT), emocromo: questi controlli verranno poi ripetuti ad ogni donazione,
    • Elettroforesi sieroproteica,
    • Ferritina,
    • Glicemia,
    • Creatinina,
    • Protidemia,
    • Colesterolo totale,
    • Trigliceridi;
  • ECG (elettrocardiogramma).

La comunicazione dell’esito degli accertamenti sanitari viene notificata al donatore per posta (entro 30-40 giorni, non prima), mentre per ripetizione di esami urgenti l’interessato viene contattato telefonicamente.

Le tipologie di donazione sono due: 

  • Donazione del sangue intero 
  • Donazione in aferesi 

La donazione in aferesi consente di prelevare al donatore un solo componente del sangue (es. plasma, con la procedura della plasmaferesi) o di due componenti del sangue (donazione multicomponente: es. le combinazioni di plasma-piastrine; 
globuli rossi-plasma; globuli rossi – piastrine).

La donazione in aferesi presenta un duplice vantaggio:

  • per il malato trasfuso: permette di ottenere da un singolo donatore un quantitativo del singolo emocomponente pari a quello che si otterrebbe dalla lavorazione di più sacche di sangue intero;
  • per il donatore: è possibile personalizzare la donazione tenendo conto dei parametri fisici ed ematologici di ogni donatore.

La donazione in aferesi può essere effettuata su appuntamento presso una di queste due filiali:

  • CLUSONE: lunedì e martedì
  • ROMANO: venerdì e sabato

In un’unica sacca di sangue donata vengono raccolte tutte le componenti del sangue: plasma, globuli rossi, globuli bianchi e piastrine.

La sacca di sangue viene poi inviata al Centro Trasfusionale dell’A.O. Papa Giovanni XXIII di Bergamo che, dopo aver eseguito i controlli di esami previsti per Legge, provvede al suo frazionamento e cioè alla separazione delle singole componenti del sangue.

Questa donazione può essere effettuata presso la nostra sede di Bergamo, l’Unità di Raccolta di Avis Provinciale Bergamo – via Leonardo da Vinci, 4 Bergamo, oppure presso una delle nostre filiali. La donazione può essere fatta solo su prenotazione.

Esiste una frequenza donazionale da rispettare per garantire la salute e il benessere del donatore: puoi verificare la frequenza scaricando il modulo preposto.

La sede di Bergamo è aperta alle donazioni prenotate:

  • da lunedì a sabato: dalle 7,30 alle 10,30
  • domenica e festivi: dalle 7,00 alle 10,30
  • Puoi scaricare qui l’approfondimento in merito alla sospensione per interventi o medicinali;
  • Puoi scaricare qui l’approfondimento in merito alla sospensione per viaggi all’estero.
  • Puoi scaricare qui il questionario anamnestico.